Lettori fissi

mercoledì 2 marzo 2016

TORTINE ALLA LAVANDA E PESCHE


Ero un pò titubante, devo essere sincera.... mangiare la Lavanda??? Io l'ho sempre usata per aromatizzare o profumare ma in ambito culinario, mai!
Ma la curiosità era tanta... e ho voluto provare!
Ho trovato sul web, il blog di Barbara, Inchiostro e farina, che vi consiglio vivamente di visitare, è un blog ricco e molto carino!
La ricetta che propone Barbara, l'ho un pò rivisitata, aggiungendo qualche ingrediente...

Con questa ricetta, partecipo felicemente al giveaway dell'amica Simona, del blog Batuffolando: Le Primavere di Batuffolando, per festeggiare il suo grande traguardo!!!! Auguri, Simona!!!





Ingredienti:
80 gr zucchero di canna
35 gr miele
115 gr burro morbido
2 uova sbattute
4 cucchiai di latte
1 cucchiaio di fiori di lavanda tritati
100 gr farina
20 gr farina di riso
60 gr amido di mais
1/2 bustina di lievito in polvere
piccoli cubetti di pesca


Preparazione:
Ho sbattuto con le fruste elettriche il burro con lo zucchero e il miele.
Ho aggiunto poi le uova sbattute, il latte, la lavanda e amalgamato.
poi ho aggiunto le farine e per ultimo il lievito setacciato.
Ho riempito generosamente gli stampini da muffins per almeno 2/3 e sopra ho adagiato un pò di cubetti di pesca.
Infornato a 180° per circa 20' scarsi ma controllate che non si dorino troppo....






Due anni fa avevo raccolto e essiccato i fiori di lavanda e per il Natale successivo, avevo regalato alle donne del mio parentato un sacchettino interamente confezionato da me con dentro i fiori essiccati che emanavano un profumo meraviglioso: ideale per i cassetti o l'armadio.... Fu un'idea molto apprezzata, vi faccio vedere qui il sacchettino che ho tenuto per me e ogni anno rinnovo i fiori, l'aroma è troppo buono!!!



Per chi fosse interessata, metto qui lo schema per realizzare il ricamo, se non fosse ben visibile scaricandolo da qui, chiedetemi pure, ve ne invierò volentieri una copia via e-mail ^__^ !!


venerdì 19 febbraio 2016

ZUPPA TARTARA



Su uno scaffale della mia cucina, trova posto ormai da diversi anni un libro sulla cucina Fiorentina.... si sa, la tradizione gastronomica del luogo dove nasci e cresci è importante. Spesso mi sono cimentata in ricette etniche anche di altri paesi nonché di altri continenti e poi, ti imbatti in una ricetta semplice e accattivante come questa.... di cui fra l'altro ignoravo l'esistenza. 
Sarà stato l'aspetto che la foto mi mostrava... sarà stato per gli ingredienti: semplici e a portata di mano nella mia dispensa..... mi sono messa all'opera! Con ottimi risultati.

Ho utilizzato la marmellata di ciliegie che ho fatto la scorsa primavera e ho accompagnato la zuppa con le ciliege sciroppate che ho provato a fare per la prima volta, sempre la scorsa primavera.... in uno dei prossimi post, vi spiegherò come farle, perché sono una risorsa furbissima e dolcissima....



Ingredienti:
300 gr di ricotta ben scolata e soda - 200 gr di savoiardi - 1 bicchiere di Marsala - 100 gr di zucchero a velo - 150 gr di marmellata di ciliegie - 1/2 bicchiere di latte fresco 

Per decorare, ho usato le ciliegie sciroppate


Preparazione: 
Lavorate la ricotta (che deve essere ben scolata dal liquido e soda, è importante!) amalgamandovi lo zucchero a velo e fate riposare 10'.
In una ciotola mescolate il latte con il Marsala e imbeveteci i Savoiardi.
Devono inzupparsi bene.....
In uno stampo regolare (io ho usato quello da plumcake), disporre i Savoiardi e spalmateci sopra la ricotta lavorata, poi procedere con altri Savoiardi e a seguire sopra la marmellata di ciliegie, continuando con gli strati fino a riempire lo stampo.
Premete bene i biscotti in modo da compattare la mattonella.
Tenere il dolce in frigo almeno 2 ore prima del consumo e servire a fette.

Avendo servito le fette con le mie ciliegie sciroppate, le ho cosparse con lo sciroppo.... ancora più golose!!







giovedì 28 gennaio 2016

BARCHETTE DI PATATE




Salve amici! Ritorno con una ricettina gustosa e semplice. Personalmente adoro le patate, sono così facilmente impiegabili in cucina... trattandosi di un ingrediente cosiddetto povero, il suo uso in cucina, invece arricchisce il gusto e spesso anche la presentazione.
In questo caso, le ho usate intere anche come contenitore, vi assicuro che fanno la sua bella figura!




Ingredienti: 
Qualche patata - carne macinata (potete usare la carne che più vi aggrada: manzo, vitella, maiale, agnello... mista!) - piselli - noce moscata - vino rosso - sale e pepe - olio- carota, sedano e scalogno per il soffritto - scamorza - pan grattato

Preparazione: 
Lavate molto bene le patate e lessatele leggermente in acqua salata. Poi tagliatele a metà nel senso della lunghezza e scavatele leggermente.
Nel frattempo,  fate soffriggere carota, sedano e scalogno in un po' di olio. Aggiungere la carne macinata e fate insaporire bene.
Una volta che il composto ha riassorbito la sua acqua, sfumare con del buon vino rosso e aggiungere i piselli (se utilizzate quelli surgelati, vi consiglio di sbollentarli un poco, prima). Regolare con sale, pepe e noce moscata.
Schiacciare la polpa di patata e amalgamarla al composto.
Farcire le patate con il composto e adagiarci sopra una generosa fettina di scamorza e spolverarle con un po' di pangrattato.
Passare in forno con funzione grill per  circa 25'. Servire calde.


giovedì 7 gennaio 2016

VELLUTATA ALLE PATATE E CIPOLLE... PER INIZIARE IL 2016 CON UN COMFORT FOOD


Prima ricetta del 2016!!! Dopo gli stravizi delle feste, ho pensato di coccolare me e la mia famiglia con una vellutata... un confort food che ben si addice anche al clima umido che sta caratterizzando questi giorni.
Tra dolcetti, pasti un po' più sostanziosi condivisi con familiari e amici in queste settimane, una sera nel decidere cosa preparare per cena, ho avuto l'ispirazione di un piatto caldo, cremoso e gustoso... ed è nata questa crema che vi consiglio vivamente!!

Nel darvi il benvenuto in questo mio piccolo spazio nel nuovo anno, mi auguro possa accogliervi un po' più spesso di quanto ho fatto ultimamente... non è sempre facile portare avanti tutto con costanza ma cercherò di ritagliarmi del tempo per poter dedicare qualche momento in più al mio blogghettino.... 
Tutto questo sa di nuovi e buoni propositi, come si legge spesso in questi giorni e che io quasi detesto...???  ^__^


Ingredienti: 
4 grosse patate - 1 cipolla grande (io ho usato una cipolla rossa ma forse quella bianca è ancora più indicata) - 750 ml di latte p.s. - 1/5 litro di brodo vegetale - sale - prezzemolo - pepe nero - un cucchiaino di zenzero in polvere - Parmigiano Reggiano q.b.

Preparazione:
Mettete la cipolla tagliate a fette in acqua per qualche ora.
In una casseruola, con latte e brodo, mettere le patate tagliate a tocchetti e le cipolle. Regolare con sale e pepe e aggiungere lo zenzero.
Portare a ebollizione e cuocere bene. Con il mixer, ridurre tutto a una purea. Consiglio di togliere un po' di liquido di cottura prima e di aggiungerlo semmai dopo aver mixato per raggiungere la giusta consistenza cremosa.
Riportare un po' sul fuoco, mescolare delicatamente, aggiungere del prezzemolo tritato e il Parmigiano per mantecare.
Servire calda.
Io ho accompagnato la vellutata con dei crostini fatti con pane da tramezzini, spennellati con una miscela di olio, sale, prezzemolo e aglio tritati e passati in forno con funzione grill per circa 15'. 
Si possono usare come gustosi cucchiai...... Bon appetit!!!


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails