Lettori fissi

giovedì 10 aprile 2014

PANINI AL LATTE DI RISO


Finalmente ho fatto i panini al latte.... il risultato favoloso! Perfetti per la merenda, i miei figli me ne hanno dato conferma e per la prossima festa: panini homemade!! Fidatevi: sono morbidissimi, gustosi e secondo me, pure carini a vedersi.... insomma sono molto soddisfatta!!
Invece del latte vaccino, ho usato il latte di riso. Avevo pensato di utilizzare il latte di mandorla ma ho pensato che fosse troppo dolce....
L'assaggio con una fetta di mortadella al suo interno era d'obbligo e abbiamo fatto un sacrificio..... ;) 


Ingredienti:
500 gr di farina (io ho usato la Manitoba) - 25 gr di lievito di birra (io ho usato una bustina da 7 gr di quello liofilizzato) - 60 gr di zucchero (vi consiglio di ridurre un pò, la prossima volta non ne metterò più di 50 gr!) - 7 gr di sale - 300 ml di latte (io latte di riso) - 50 gr di burro - latte q.b. e un uovo per spennellare

Preparazione:
Mescolare in una ciotolina, il lievito di birra, 100 ml di latte appena intiepidito e 2 cucchiai di zucchero. Lasciare attivare il lievito e nel frattempo, mescolare il restante latte (leggermente riscaldato), lo zucchero restante, il burro fuso e il sale.
Mettere la farina in una ciotola (io l'ho messa nel cestello della mdp che ha lavorato l'impasto per me ;)), formare un foro centrale e mettere al centro il composto di latte e il lievito. Mescolare bene l'impasto e trasferire poi sulla spianatoia dove lavorerete l'impasto per almeno 10 minuti. Io ho fatto fare alla mdp due cicli di impasto di 14' ciascuno. Lasciare poi lievitare per almeno due ore e comunque fino al raddoppio dell'impasto.
Una volta raggiunta la lievitazione, formare un cordolo e ritagliare dei pezzetti che lavorerete con le mani per "tirare" la pasta formando delle palline lisce avendo cura di lasciare la parte raccolta sul fondo.
Adagiare le palline su una teglia da forno rivestita di carta forno e spennellare con del latte tiepido. Lasciare a riposare in un luogo senza spifferi per circa mezz'ora. Accendere il forno a 220°
Sbattete l'uovo e spennellate la superficie dei panini. Infornare per circa 18', anche se a me ne sono bastati meno di 15. Controllate il colore, appena appare ambrato come nelle foto, sono pronti!





Provateli, è semplice realizzarli e il risultato è favoloso!!!



giovedì 13 marzo 2014

ZEPPOLE CLASSICHE


Le zeppole non sono proprio tipicissime delle nostre zone o almeno non lo sono nella mia tradizione familiare. Nel periodo vanno di più i cenci, la schiacciata alla fiorentina, le frittelle, soprattutto di riso..... quando si parla di festa del papà, da noi sono molto tipiche le frittelle di san giuseppe, appunto.
E' che le zeppole sono un dolcetto a cui difficilmente so resistere: in famiglia adoriamo la pasta choix e abbinata alla crema pasticcera e all'amarena, diventa praticamente irresistibile!!
E mi sono accorta che non avevo mai pubblicato la ricetta.... per cui eccola qua!!


Ingredienti:
Per la pasta choix: 250 ml di acqua - 60 gr di burro - 1 pizzico di sale - 190 gr di farina - 4 uova medie
Per la crema pasticcera (soda): 400 ml di latte - 100 gr di zucchero semolato - 95 gr di farina - 4 tuorli 
Per la decorazione: zucchero a velo - amarene (io Amarena Fabbri)

Preparazione:
Innanzitutto si prepara la pasta choix, mettendo l'acqua, il sale e il burro in un pentolino scaldando il tutto. Si toglie dal fuoco e si versa tutta in una volta la farina setacciata. Si mescola bene a mano fino a che non si forma una palla che si stacca dalle pareti del pentolino.
Si fa raffreddare. Poi si aggiungono le uova, uno alla volta e non aggiungerne un altro se quello precedente non è perfettamente incorporato.
Usare una sac-a-poche preferibilmente con un beccuccio a stella creando dei cerchi su una teglia da forno.
Infornare a 200° per 15-20'.
Nel frattempo preparate la crema pasticcera.
Fate scaldare bene il latte e a parte mescolare i tuorli con lo zucchero. Aggiungere la farina e mescolare bene. Aggiungere infine a filo il latte ben caldo e riportare sul fuoco. Sempre mescolando, raggiungere la giusta consistenza.
Infine, comporre il dolcetto: utilizzando sempre un sac-a-poche con beccuccio a stella, formare un bel ciuffo con la crema sulle zeppole ben raffreddate. Spolverare con dello zucchero a velo e decorare con un'amarena.




giovedì 6 marzo 2014

CARCIOFI ALLA ROMANA


Un vero classico che non avevo mai presentato nel mio blog: i carciofi alla romana. In questo periodo, i carciofi iniziano a farsi strada sui banchi del mercato e a dir la verità, tra un pò, anche nella mia carciofaia.... non vedo l'ora di averne a disposizione un pò per cucinarli e altri per metterne sott'olio!
Il carciofo è una verdura che si adatta benissimo ad essere abbinata, sia alla carne che alla pasta, è ideale nelle frittate, nelle torte salate.... quindi basta dare sfogo alla creatività in cucina.
Questo che presento oggi è un contorno, molto saporito e facile da realizzare....


Ingredienti:
8 carciofi - 50 gr di pangrattato - 2 cucchiai di prezzemolo - olio - 1 spicchio d'aglio - 1 limone (per acidulare l'acqua dove metterete i carciofi man mano che li pulite ed evitare così l'annerimento) . 2 cucchiai di menta - sale

Preparazione:
Si puliscono i carciofi, togliendo le foglie esterne e sbucciando il gambo. Io l'ho tagliato a circa 3 cm dal cuore del carciofo.
Tagliate poi la punta delle foglie e mettete i carciofi in acqua e limone.
Preparate un composto, mescolando il pangrattato, il sale, il prezzemolo, la menta e l'aglio tritati finemente e emulsionate leggermente con dell'olio.
Con un coltellino affilato, scavate l'interno dei carciofi e riempiteli con il composto. Prendere un tegame, mettere dell'olio e una volta caldo, disporre i carciofi con il gambo rivolto verso l'alto. Fate soffriggere qualche minuto (massimo una decina) e poi aggiungere dell'acqua fino a metà carciofi. Coprire e proseguire la cottura per circa 20' o comunque fino a che i carciofi risulteranno teneri.




giovedì 27 febbraio 2014

BIGNOLE ALLA RICOTTA E LATTE DI MANDORLE


Qualche giorno fa, sono capitata nel blog delle amiche, Le pellegrine Artusi... con una ricetta che mi ha incuriosito e visto che siamo in questo periodo carnevalesco dove i dolci fritti la fanno da padrona, ho voluto provare!!
Vi invito ad andare a curiosare nel sito di Simona e Claudia, ricchissimo di ottime ricette e di tanta simpatia.... ho preso un deciso spunto nel preparare questi bocconcini, con le mie dovute variazioni. Al posto del Rum, ho optato con il Marsala e al posto del latte vaccino, ho usato il latte di Mandorla, anche questo gentilmente offerto dalla grande azienda Fabbri.
Al più presto anche un'altra ricetta con il latte di mandorle: stay tuned!!! ;)





Ingredienti:
250 gr di ricotta - 200 gr di latte di mandorle (io Latte di Mandorle Fabbri) - 200 gr di farina - 100 gr di zucchero - 50 gr di Marsala - 50 gr di burro - 3 uova - olio per friggere - 1 pizzico di sale - zucchero a velo

Preparazione:
Si porta a ebollizione in un pentolino il latte di mandorla con il burro e il sale. Si toglie dal fuoco e si aggiunge la farina in un colpo solo, mescolando fino a che si formerà una palla che si stacca dalle pareti della pentola. Far raffreddare e aggiungere un uovo alla volta (non mettere il successivo se non ben amalgamato il precedente), poi aggiungi la ricotta, il Marsala e 80 gr circa di zucchero.
Mescolare utilizzando anche le fruste elettriche alla minima velocità.
Scaldare l'olio in una padella larga e con l'aiuto di due cucchiai, formare delle palline grandi come noci e friggerle a fuoco medio, qualche minuto per parte.
Scolare su carta assorbente, spolverare con lo zucchero semolato rimasto e decorare con dello zucchero a velo.




venerdì 21 febbraio 2014

MUFFIN DOLCI AL FORMAGGIO


Sbirciando nel blog dell'amica Cristina del blog Le Chicche di Chicca, ho trovato la ricetta dei muffin al Quark, che mi hanno subito affascinata!! La voglia di farli era tanta ma in casa non avevo il Quark, per cui ho ripiegato sul formaggio spalmabile e yogurt che comunque hanno donato ai dolcetti quel gusto leggermente acidulo che smorza la dolcezza... 
In famiglia sono piaciuti e io ve li propongo, pensateci: sono favolosi al mattino con un buon cappuccino!!

Inoltre questo dolcetto semplice mi permette di partecipare al contest "DEDICA UN DOLCE AL PROGETTO MDPeddi  Paola del blog E' pronto!! Ristomamma, che gentilmente ha dato vita a questa iniziativa per aiutare la diffusione dell'importanza di sapere conoscere e mettere in pratica le manovre anti-ostruzione per i bambini... E' un pensiero sempre presente nella mia mente: ho due bambini e fortunatamente non mi sono mai trovata in una situazione di possibile soffocamento, ma sento che è importantissimo essere preparati nel caso in cui si prospettasse (speriamo mai) la messa in pratica..... Su certi temi, sento che è importante mantenere sempre vivo l'interesse, perchè potrebbe capitare a chiunque e in qualsiasi contesto!!



QUESTO DOLCE E' DEDICATO AL PROGETTO MDPedManovre di Disostruzione Pediatrica 

Ogni anno in Italia ci sono 50 famiglie distrutte da una tragedia senza confini: mediamente 1 bambino alla settimana - 50 bambini all’anno - perdono la vita per soffocamento da corpo estraneo, perché chi li assiste nei primi drammatici momenti NON è formato a queste manovre e genera disastrose conseguenze.
Bocconi “andati di traverso”, l’agire presi dal panico magari cercando di togliere il corpo estraneo con le dita potrebbe peggiorare la situazione. Sapere cosa fare, invece,  fa la differenza!

Per questa ragione vi chiedo di condividere questo messaggio e di informarvi se nella vostra zona è in programma un CORSI PER ESECUTORIMDPed.
Istruttori qualificati MDPed di C.R.I. ti insegneranno con precisione cosa fare, per eseguire in totale sicurezza tutte le manovre di disostruzione. Durante i corsi MDPed verranno fornite preziose nozioni anche sulla RCP pediatrica (Rianimazione Cardio Polmonare) e, nei corsi dedicati PBLS-D, sarai abilitato all'uso del DAE (defibrillatore semiautomatico esterno) anche per personale NON SANITARIO quali mamme, insegnanti asili nido, maestre scuole elementari, bagnini, allenatori sportivi etc…

Contatti per Varese e provincia:  mdped@provincialecrivarese.it       www.mdped‐varese.it 
Contatti per le altre regioni sul sito della Croce Rossa Italiana


Ingredienti:
Ingredienti secchi: 300 gr di farina (io Molino Chiavazza) - 160 gr di zucchero semolato - 1 pizzico di sale - 2 cucchiaini di lievito per dolci - 1 bustina di vanillina
Ingredienti umidi: 100 gr di burro fuso - 250 ml di latte - 2 uova
Per la crema al formaggio: 200 gr di formaggio morbido spalmabile - 70 gr di yogurt bianco - 1 tuorlo - vaniglia (facoltativa, io non l'ho messa) - 40 gr di zucchero semolato
Per la decorazione: zucchero a velo

Preparazione:
Mescolare gli ingredienti secchi. Sbattere a mano gli ingredienti umidi e unirli insieme.
Mescolare gli ingredienti per la crema al formaggio amalgamando bene.

Riempire gli stampini per muffin con del composto, aggiungere un bel cucchiaio colmo della crema al formaggio e ricoprire con altro composto per muffin.
Infornare a 170° per 20'.
Tenere qualche minuto i muffin dentro al forno spento con lo sportello semiaperto e poi sfornare.
Spolverare con dello zucchero a velo






giovedì 13 febbraio 2014

CANNOLI CON CREMA PASTICCERA AL PISTACCHIO


E' tempo di festeggiare!!! In questi giorni, i miei bambini hanno portato a casa le pagelle... e che pagelle!! Il piccolo frequenta le elementari e ha tutti 9.... comportamento ottimo! Il grande ha fatto quest'anno il suo esordio alle medie e ha tre materie con 8, una con 9 e il resto 7.... posso essere felice e orgogliosa??
Va bene che a me, qualsiasi occasione è giusta per preparare qualcosa di sfizioso ma in questo caso, sono stata proprio felice di cimentarmi e in famiglia abbiamo esaltato questo primo traguardo scolastico... con la consapevolezza di continuare e terminare quest'anno scolastico nel migliore dei modi...!!!

Il tempo, lo sapete però, manca sempre... e allora, ecco un dolcetto veloce, goloso e pure d'effetto!!
Ho optato per la pasta sfoglia pronta, a dir la verità non mi sono mai cimentata a preparala in casa e temo questa preparazione, così rimando sempre!
La farcitura era in mente già da un pò, in particolare da quando la Fabbri, mi aveva fatto recapitare il suo ultimo attesissimo pacco con dentro una goduria che ho apprezzato tantissimo: la salsa dolce al pistacchio!!
Ringrazio ancora Amy, per la gentilezza e la disponibilità!!


Ingredienti:
Per i cannoli: 1 rotolo di pasta sfoglia - latte q.b. - zucchero di canna q.b.
Per la crema: 500 ml di latte - 130 gr di zucchero semolato - 60 gr di amido di mais - 3 tuorli - crema al pistacchio (io Crema dolce al Pistacchio Fabbri)



Preparazione:
Innanzitutto ho tagliato le strisce di pasta sfoglia di circa 1cm e 1/2. Ho arrotolato le strisce sulle forme per cannoli, spennellato con del latte, spolverizzato con dello zucchero di canna e infornato a 180° per circa 10-15'. Tenete d'occhio il colore dei cannoli: appena diventano ambrati: sono pronti!

Nel frattempo ho preparato la crema al pistacchio. Ho messo a scaldare il latte e contemporaneamente ho sbattuto bene i tuorli con lo zucchero, aggiungendo poi l'amido.
Poi ho unito il latte e riportato sul fuoco. Dapprima il composto diventa liquido ma continuando a mescolare a fuoco medio, in pochi minuti comincerà ad addensare. 
Con queste dosi, otterrete una crema bella soda, ideale per farcire!
Ho poi aggiunto la crema di pistacchio: un cucchiaio abbondante, ma dipende dai gusti.

Dopo aver fatto raffreddare leggermente il tutto, si farciscono i cannoli con la crema, io ho poi decorato con qualche pistacchio tritato grossolanamente.







lunedì 10 febbraio 2014

TAGLIATELLE CON POMODORI SOTT'OLIO


La scorsa estate, il mio orto mi ha donato una quantità industriale di pomodori.... ne ho fatto di tutto: passata semplice, pelati, sughi vari, li ho mangiati freschi.... e ne ho fatto anche diversi barattoli sott'olio!! Sì, perchè in inverno, con un bel bollito o anche solo con della carne alla brace, i pomodorini sott'olio sono un contorno sempre pronto e davvero gustoso!! 
Mi sono accorta che non ho pubblicato un post dei miei pomodori sott'olio... provvederò!! Vi anticipo comunque, che sono aromatizzati con aglio e origano...

E nel pensare ad una ricetta da far rientrare nella nuova collana di Extra Ricette, dedicata alla pasta in stretta collaborazione con l'olio extra vergine di oliva, ho pensato a queste tagliatelle!!


Ingredienti:
500 gr di tagliatelle di semola di grano duro - olio extra vergine di oliva - pomodori secchi sott'olio (i miei con aglio e originao) q.b. - una manciata di prezzemolo tritato - pecorino fresco grattugiato.

Preparazione:
Mentre la pasta è in cottura, mettere dell'olio extra vergine di oliva in una padella, aggiungere il prezzemolo tritato e far leggermente rosolare. Aggiungere poi i pomodori sott'olio fatti a pezzetti grossolani e amalgamare il tutto.
Scolare le tagliatelle, condirle con il sugo e spolverare con il pecorino grattugiato.
Servire subito, calde.




mercoledì 5 febbraio 2014

CROSTATINE CON FROLLA ALLE NOCCIOLE E CREMA DI FORMAGGIO AROMATIZZATA AL CAFFE'


Vi ho spiegato tutto con il titolo.... e vi assicuro che la ricetta merita davvero! 
Avevo già sperimentato l'utilizzo dell'olio in un impasto dolce, la trovate QUI, stavolta pur trattandosi sempre di una frolla, l'ho arricchita decisamente, aggiungendo la pasta di nocciole che potete trovare facilmente in qualsiasi negozio bio.
Mi è venuta questa ispirazione, soprattutto dopo essere stata contattata per un'iniziativa interessante: il secondo titolo della collana EXTRAricette ossia una raccolta di ricette tutte realizzate con l'olio Extra vergine di oliva.
L'olio extra vergine di oliva è da sempre nella mia cucina ingrediente fondamentale. Sarà perchè sono toscana e nel mio territorio l'olio extra vergine è praticamente un culto.... di conseguenza anche in cucina assume un'importanza fondamentale.
Per cui son stata ben felice di aderire e dare il mio personale contributo con questa golosa ricetta!





La presenza della pasta di nocciole ha reso l'impasto davvero goloso, ha una consistenza rustica, la presenza dello zucchero semolato si avverte anche dopo la cottura, in un guscio croccante e dolce.

Per la farcitura ho optato per una crema al formaggio, dolcificato con dello zucchero a velo (ma non troppo) e aromatizzato con del caffè, quest'ultimo ha donato alla crema anche un raffinato colore beige.....


INGREDIENTI

Per la frolla: 230 gr di farina - 1 uovo intero e 1 tuorlo - 120 gr di zucchero semolato - 50 gr di pasta di nocciole - 50 ml di olio extra vergine di oliva - 1 pizzico di sale

Per la farcitura: 200 gr di formaggio morbido spalmabile - 100 gr di zucchero e velo - un dito di latte - 2 cucchiai di caffè solubile

Per la decorazione: granella di nocciole


PREPARAZIONE

Per la frolla: Si prepara la pasta mettendo farina e zucchero a fontana. Si pone al centro l'uovo intero e il tuorlo, l'olio, la pasta di nocciole e il sale. Si impasta il tutto fino ad ottenere un composto sodo.

Si stende la pasta con il matterello e si ritagliano dei dischi con i quali si foderano delle formine a piacere dopo averle unte con dell'olio. Bucherellare il fondo delle crostatine con una forchetta e infornare a 170° per 10'.

Per la farcitura: Con uno sbattitore elettrico, si monta il formaggio aggiungendo lo zucchero a velo e il caffè, fino a quando tutto sarà amalgamato.

Con un sac-a-poche, rivestire l'interno delle crostatine raffreddate e decorare con la granella di nocciole.



E con l'avanzo di un pò di frolla, ho realizzato delle strisce che poi ho decorato con un pò di crema e voilà: la merenda (golosa) è servita!!!


lunedì 27 gennaio 2014

TORTA (e tortine) DI ROSE


Non è la prima volta che preparo la torta di rose, la seconda per essere precisi! La prima versione, per quanto buona, non mi aveva convinta esteticamente, potete vederla QUI
Ma poche settimane fa, mi sono imbattuta in una tecnica proprio per fare delle rose perfette.... e  non ho potuto resistere, ho dovuto provare!
Mannaggia a me, però, non ho fotografato passo-passo così proverò a spiegarvi a parole il procedimento. Anche se non è davvero difficile!
Gli ingredienti per la pasta, sono praticamente gli stessi anche se in dosi diverse, quest'ultimo mi ha convinto di più... soffice, soffice!!
La farcitura è invece variata: invece della Nutella con fragoline di bosco, marmellate di diversi gusti, gentilmente offerte da Casa Barone. Ho utilizzato i gusti: Gelse nere, Fichi e limoni di Sorrento e Albicocche. Così, addentando una rosa piuttosto che un'altra, i sapori cambiano!!! Un modo come un altro per soddisfare gusti diversi.....


Ingredienti:
350 gr di farina - 80 gr di burro morbido - 2 tuorli - 140 ml di latte tiepido - 3 cucchiai abbondanti di zucchero - 10 gr di lievito di birra liofilizzato - 1 bustina di vanillina - Marmellate Casa Barone

Preparazione:
Si forma una fontana di farina, si aggiungono lo zucchero, il burro morbido, i tuorli, la vanillina e per ultimo il latte tiepido in cui abbiamo fatto sciogliere il lievito.
Si impasta bene e si stende con il matterello.
Si ritagliano dei cerchi con un coppapasta (o una formina abbastanza grande per biscotti), si prendono 3 dischi e si stendono in file orizzontali sulla spianatoia facendoli soprammontare un pochino l'uno sull'altro (il primo sul secondo e il secondo sul terzo). Si stende sopra i tre dischi la marmellata e si procede ad arrotolarli. Il rotolino a questo punto va tagliato a metà con un coltellino affilato, avrete così ottenuto due rose che posizionerete in uno stampo precedentemente imburrato facendole poggiare sulla parte tagliata dal coltello. Procedere così fino a riempire lo stampo.
Io ho usato anche degli stampini monoporzione di ceramica per creare dei delle mini tortine di rose....
Lasciar riposare qualche minuto, spennellare  con altro latte tiepido e spolverare con della granella di zucchero.
In forno a 180° per circa 15-20'.

Non sono venute bellissime, le mie rose?? ^__^








LinkWithin

Related Posts with Thumbnails