Lettori fissi

mercoledì 11 novembre 2015

TAGLIATELLE AL CARBONE VEGETALE


Avete mai sentito parlare del carbone vegetale? Nel mio spulciare il web mi era capitato più volte di "incontrarlo", poi una mia amica lo ha acquistato proponendomi di far parte di un gruppo di acquisto e sono stata subito disponibile..... Via libera alla fantasia, allora! In famiglia l'aspetto non ha convinto subito poi c'è da ammettere che il carbone vegetale non influisce nè sul sapore nè sull'odore ma solamente sul colore: nero profondo!!
E' l'alternativa al nero di seppia ma sono indubbie le qualità e l'origine naturale della sostanza.
Ho pensato di inaugurare l'utilizzo di questa polvere con la pasta fatta in casa nelle tipiche tagliatelle che ho pensato di contrapporre al colore rosso del pomodoro abbinato al bianco della ricotta....


Ingredienti: 
Per la pasta: 180 gr di farina - 120 gr di semola di grano duro rimacinato - 2 uova - un pizzico di sale - un cucchiaio di olio extra vergine di oliva - 5-6 gr di carbone vegetale - acqua q.b. per ottenere un impasto sodo e compatto 
Per il condimento: sugo pomodoro e basilico (che quest'estate ho preparato e messo sottovuoto) - ricotta fresca vaccina - ricotta salata grattugiata


Io ho utilizzato la macchina del pane per impastare la pasta, mettendo prima le uova, poi le farine, l'olio, il sale, il carbone vegetale e man mano che gli ingredienti si amalgamavano, aggiungevo l'acqua. Poi ho fatto riposare un po' il panetto e successivamente con l'aiuto di nonna papera, l'ho stesa e fatta asciugare distesa sul tavolo.
Poi una volta asciugata, l'ho passata alla trafila per tagliatelle.
Le ho lessate in abbondante acqua salata e condita.
La ricotta salata finale le dona un sapore buonissimo!!


Nessun commento:

Posta un commento

Mi fa piacere sapere cosa ne pensate, non necessariamente complimenti ma anche critiche purchè costruttive! Lasciate scritte le vostre impressioni!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails