Lettori fissi

martedì 5 giugno 2012

DANUBIO E CALZONCINI FRITTI


Mi devo scusare con tutti... sono davvero poco presente, nel mio e nei vostri blog... purtroppo, sono impegnatissima e non riesco in questi giorni a star dietro a tutto...

Vi propongo una ricetta fatta qualche tempo fa. Il Danubio... lo feci solo una volta anni fa, non mi piacque più di tanto, ma per colpa mia: lasciai la pasta troppo spessa e alla fine il condimento interno bisognava cercarlo con il lanternino... ^__^
Stavolta, forte dei miei errori, ho steso più fine la pasta e infatti è piaciuto parecchio di più!!

Con la pasta che mi avanzava, ho fatto poi dei calzoncini fritti, eh, sì: facciamoci un pò del male.... ma sono troppo buoni!!!

E anche le ficattole, che accompagnate a salumi e formaggi sono irresistibili!!

Dedico questa ricettina alla dolcissima Noemi del blog TRUCCO E DINTORNI che con il contest 35 VOLTE AUGURI, vuole festeggiare suo marito con una bella festa dove non può assolutamente mancare un ricco buffet! Queste preparazioni sono davvero adatte: monoporzioni, facilmente gestibili anche in piedi e davvero gustose!!
E naturalmente....: AUGURI GIANLUCA!!!! ^__^




Ingredienti:
400 gr farina bianca (io Manitoba Molino Chiavazza) - 200 gr semola di grano duro (io Semola Molino Chiavazza) - 200 gr di latte intero - 80 gr acqua - 85 gr olio di semi - 20 gr di zucchero -  10 gr sale - 1/2 bustina di lievito di birra secco - semi di sesamo (io Melandri Gaudenzio) - pomodoro (io Pomì passata) - mozzarella - origano - olio evo (io Gustasalento) - wurstel (o altro a piacimento)

Preparazione:
Impastare a fontana tutti gli ingredienti avendo cura di reidratare il lievito in un pò di latte o acqua tiepidi.
Oppure, come ho fatto io, mettere tutto nel fedele cestello della mdp e far impastare e lievitare.

Dopo circa 1h e 1/2 di lievitazione, prendere un pò di pasta alla volta e formare dei dischi, condire come una piccola pizza ma poi chiudere sigillando il disco. Mettere in una pirofila con la chiusura verso il basso, quando sarà completata, lasciar lievitare in luogo caldo fino al raddoppio.

Prima di infornare a 190° per circa 25', spennellare con dell'olio evo e cospargere con i semi di lino.








I panzerotti che non utilizzate per il Danubio, li potete friggere in abbondante olio di semi e verranno fuori delle sfiziosità irresistibili!!

Altrimenti, potete stendere l'impasto, tagliarlo a losanghe e friggerle come i cenci dolci.
Cosparsi con del sale, sono ottimi con formaggi e salumi!!





LinkWithin

Related Posts with Thumbnails