Lettori fissi

lunedì 1 ottobre 2012

TEMPO DI SOTTOLI... INIZIAMO CON I PEPERONI


Ok, ok... io ho l'orto e quando la stagione mi offre tanti frutti, se si pensa alla fatica e alle energie per averli, li trovi i modi di non sprecare nulla.... 
Ma anche se uno non coltiva la terra, acquistare i prodotti di stagione magari a km 0 e darsi da fare per conservarli e poi consumarli nei mesi invernali, è un ottimo modo per mangiare in modo salutare e non spendere grosse cifre.
Sarà che io sono un pò fissata col mangiare quanto più possibile riesco a cucinare, conservare, trasformare...    per me e la mia famiglia, la soddisfazione di gustare qualcosa coltivato e poi preparato con le proprie mani non ha davvero prezzo....

Ma vi confesso che non mi ero mai dedicata tanto come quest'anno alla trasformazione delle verdure di stagione... ne ho una bella lista e inizio con questi gustosi PEPERONI SOTTOLIO CON CAPPERI E ACCIUGHE. Poi un pò per volta, vi presenterò anche le altre preparazioni....

C'è un pò la paura di non seguire tutte le regole per evitare botulini & co... informandomi un pochino, se uno segue poche e determinanti istruzioni, non si rischia più che con quelle acquistate al super.
Per esempio, diffidate dalle ricette che non comprendono l'uso dell'aceto, in quanto ho scoperto che soprattutto il botulino ha più possibilità di formarsi e riprodursi laddove c'è poca acidità. La presenza dell'aceto nella preparazione "garantisce" quanto più possibile, l'allontanamento di questo rischio.

Ma veniamo alla ricetta ^__^


Ingredienti:
500 gr peperoni (io ne ho usati un pò gialli e un pò rossi) - 6 filetti di acciughe (io Alici in salsa piccante Rizzolli) - 2 cucchiai colmi di capperi - 2 spicchi d'aglio - qualche foglia di alloro - 500 ml di aceto di vino bianco - olio evo (io Gustasalento) - sale q.b.

Preparazione:
Portate a ebollizione l'aceto (vi confesso di averlo allungato un pò con dell'acqua, altrimenti sarete costretti a farlo lessare in due volte), aggiungete l'alloro e fateci lessare i peperoni tagliati a strisce per 5'.
Scolateli, poneteli su un panno ad asciugare e lasciateli intiepidire.
Nel frattempo dissalate i capperi, strizzateli e metteteli in una ciotola con qualche cucchiaio di aceto. In alternativa potete usare direttamente quelli sotto aceto.
Tritare le acciughe e l'aglio.
A questo punto, o preparate tutti gli ingredienti (peperoni, capperi, aglio, sale e acciughe) e ne prendete un pò per volta, oppure potete mettere in una ciotola abbastanza capace, le falde di peperoni, salarli q.b., aggiungere il trito di aglio e acciughe e mescolare bene.
In questo ultimo caso, prendere un pò di peperoni già conditi, riempite i vasetti pressandoli leggermente e coprite bene con dell'olio evo.
Aiutatevi con la lama di un coltello per far scendere l'olio fino in fondo ai vasetti. Lasciare fermi per circa 2 ore e se necessario riabboccare i vasetti con altro olio. I peperoni devono rimanere completamente coperti di olio.
Lasciare in ambiente buio e fresco per un paio di settimane.






LinkWithin

Related Posts with Thumbnails