Lettori fissi

martedì 2 agosto 2011

BUCHTELN ALLA MARMELLATA DI ALBICOCCHE


Quando mi si è presentata questa ricetta, non ho potuto resistere, ho assaggiato la prima volta questi dolcetti tipici tirolesi, in un momento meraviglioso: in vacanza nel mio amato Trentino Alto Adige. Ma, per quanto mi fossero piaciuti, non ho mai pensato a cercare la ricetta per rifarli a casa. Chissà perchè???
GZ mi ha colpito nel punto debole, appena visionata la ricetta ho avuto un tuffo al cuore, la voglia di vivere quei luoghi così rilassanti e affascinanti è dentro di me tutto l'anno...
In un momento, ho riassaporato i sapori della buonissima cucina, non solo di dolci... ho avuto l'impressione di affacciarmi su una valle di un verde così brillante da non credere che si tratti di una colorazione naturale tanto è perfetta e avvolgente. Forse anche perchè il verde in tutte le sue sfumature è il mio colore preferito...??
Non sò, di certo c'è che mi ha emozionato sfornare queste dolcezze, illudendomi di trovarmi in qualche ambiente tipico, con i mobili di legno al naturale, stoffe decorate con le tipiche fantasie... e tutto il resto!

Con questa ricetta, vorrei partecipare alla raccolta di Mamma Papera del blog Mamma Papera's blog, LIEVITAMI IL CUORE.


E vorrei partecipare anche alla bellissima raccolta della dolcissima Benedetta del blog La nuez moscada, RICORDI DI VIAGGIO


 
Ingredienti:
Per la pasta: Farina 400 gr - burro fuso 40 gr - lievito di birra 25 gr - limone 1 - vanillina 1 bustina - latte 140 ml - sale 1 pizzico - zucchero 60 gr - uova 2
Per il ripieno: Marmellata di albicocche
Per decorare: Burro fuso 40 gr - semi di papavero (di mia iniziativa ma non ho saputo resistere) - zucchero a velo q.b.

Preparazione:
Innanzitutto si mescola il latte tiepido, lo zucchero e il lievito di birra, si mescola e si fa riposare in un luogo caldo per 20' circa lasciando lievitare.
Poi si versa il composto in una ciotola dove abbiamo messo la farina, la vanillina, la scorza grattugiata del limone e il sale. Si aggiunge il burro fuso, le uova sbattute e si impasta bene. Io ho utilizzato la mia mdp e ho impostato il programma impasto+lievitazione.
Dopo la prima lievitazione, si stende la pasta, si ritagliano dei cerchi con uno spessore di circa 1 cm e un diametro di 6-8 cm.
Prendendone uno per volta, si allarga il disco con le mani, si mette al centro una cucchiaiata di marmellata, si richiude il disco cercando di sigillarlo con le dita e si mette in una teglia imburrata. Alla fine, avrete disposto tutti i dolcetti (con la chiusura verso il basso), uno accanto all'altro.
Con un il burro fuso, spennellate i dolcetti, io li ho spolverati con i semi di papavero e lasciate lievitare ancora 30'. Alla fine di questo tempo, vedrete che i dolcetti si saranno gonfiati e non ci sarà più spazio tra l'uno e l'altro.
Infornare a 180° per 30' ma a me è bastato davvero metà tempo ma si sono cotti alla perfezione: probabilmente dipende dal forno...
Dopo la cottura, sfornateli, lasciate intiepidire e poi rovesciateli su un piano. Staccateli l'uno dall'altro, metteteli in un vassoio e spolverizzateli con lo zucchero a velo. 







>>>>>>><<<<<<<





25 commenti:

  1. questi dolci tirolesi cara France sono una tentazione a cui non saprei resistere...bacio simmy

    RispondiElimina
  2. Sei stata davvero bravissima.... devono essere strepitosamente buoni! La settimana prossima m'impegno e li sforno pure io! Buona giornata

    RispondiElimina
  3. Boooni Francy e sono pure belli da vedere, quasi ti invitano ^__^

    Buona estate carissima !!

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia di paesaggio. Svegliarsi in quella baita con il profumo di queste briochine calde e potrei sentirmi in Paradiso. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  5. Uhhh le mie colazioni invernali a San Vigilio di Marebbe!! Quanto sono buoni!! Mi hai fatto venir voglia di azzannarli.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  6. Non li ho mai assaggiati, e non sono nemmeno mai stata in Trentino :-(
    Mi sa che è ora di rimediare, per entrambe le cose !!!

    RispondiElimina
  7. copiata..la preparerò preso grazie

    RispondiElimina
  8. buonissimi i dolci tirolesi!!!!!!
    e che belli!!!!! ti son venuti benissimo!!!
    i posti sono da favola! perdona la mia curiosità...in che zona siete stati? sto cercando un posticino per passare un paio di giorni su in alto adige e così vedendo le tue foto meravigliose...
    baciiiii!!!

    RispondiElimina
  9. Che buoni Francy mi sa che li provo anche io, ho della marmellata di albicocche pronta all'uso!!!!!
    baciusssss

    RispondiElimina
  10. complimenti per queste dolcezze lievitate,volentieri ci farei una bella colazione!

    RispondiElimina
  11. Fanno proprio gola a vederli! Poi essendo anche io un amante di quelle zone non posso che apprezzare!

    RispondiElimina
  12. grazieeee!!!!
    sei un tesoro :)
    baci

    RispondiElimina
  13. semplicemente meravigliosi: la ricetta ,il tuo blog a cui mi sono appena scritta e i paesaggi , sono i luoghi dove adorerei vivere sempre, ciao cara e buona serata in famiglia

    RispondiElimina
  14. Ma che meraviglia! Ricetta copiata!
    A presto.

    RispondiElimina
  15. ottima questa ricettina.....e anche il tuo blog...mi sono appena iscritta tra i tuoi sostenitori...se ti va passa a trovarmi e fai altrettanto...ti aspetto...... a presto stefy

    RispondiElimina
  16. Fantastica la ricetta e spettacolari le immagini!!! Complimenti per tutto, baci

    RispondiElimina
  17. Innanzitutto tanti auguri! Ciao!!! Ecco per te il primo numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
    Per sfogliarlo gratis clicca qui:

    http://www.openkitchenmaga​zine.com/

    Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

    http://www.facebook.com/pages/Open-Kitchen-the-magazine/190895057626739

    Un abbraccio,
    Claudia Annie Carone, creative manager di OPEN KITCHEN MAGAZINE

    ps: ci farebbe molto piacere se tu potessi condividere i link con tutti i tuoi amici! Te ne saremmo grati!

    RispondiElimina
  18. Che posto incantevole e che panini deliziosi, immagino l'odore in casa tua quando li hai sfornati, complimenti!

    RispondiElimina
  19. Ma che belli questi Buchteln con quel tocco in più costituito dai semi di papavero che io amo moltissimo!!! Mi hai fatto proprio venire voglia di provarli!!! E poi.. che post carico di affetto!!! Complimenti e grazie per le emozioni che ci hai fatto provare nel leggere il post.. tutto d'un fiato!!!

    RispondiElimina
  20. Bellissime le foto Francesca, e che bontà questi dolci, li adoro!!!!!

    RispondiElimina
  21. Cuoca a tempo perso3 agosto 2011 21:42

    beh.. che buoni !!! da provare e riprovare...
    Francy forse si sta di nuovo a Greve il 27 .. passa che ci si conosce ... Mi farebbe piacere :0))

    RispondiElimina
  22. Mamma mia che delizia... e che voglia di montagna!
    Baci

    RispondiElimina
  23. che bontà e che bel ricordo! purtroppo non sono mai stata in Trentino ma ti capisco perfettamente, adoro i posticini tranquilli di montagna e le tue bellissime foto mi hanno fatto venire una gran voglia di aria pulita e passeggiate nel verde! grazie mille per aver partecipato al mio contest, non c'è limite di ricette quindi se ti va puoi partecipare con altre ricette dei tuoi viaggi! ^^
    un grande abbraccio

    Benedetta

    ps: potesti cambiare il banner del contest nella homepage(hai messo quello vecchio)? te ne sarei davvero grata :)

    RispondiElimina
  24. Luoghi e tradizioni culinarie favolosi! A presto, Valentina

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere cosa ne pensate, non necessariamente complimenti ma anche critiche purchè costruttive! Lasciate scritte le vostre impressioni!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails