Lettori fissi

martedì 2 agosto 2011

BUCHTELN ALLA MARMELLATA DI ALBICOCCHE


Quando mi si è presentata questa ricetta, non ho potuto resistere, ho assaggiato la prima volta questi dolcetti tipici tirolesi, in un momento meraviglioso: in vacanza nel mio amato Trentino Alto Adige. Ma, per quanto mi fossero piaciuti, non ho mai pensato a cercare la ricetta per rifarli a casa. Chissà perchè???
GZ mi ha colpito nel punto debole, appena visionata la ricetta ho avuto un tuffo al cuore, la voglia di vivere quei luoghi così rilassanti e affascinanti è dentro di me tutto l'anno...
In un momento, ho riassaporato i sapori della buonissima cucina, non solo di dolci... ho avuto l'impressione di affacciarmi su una valle di un verde così brillante da non credere che si tratti di una colorazione naturale tanto è perfetta e avvolgente. Forse anche perchè il verde in tutte le sue sfumature è il mio colore preferito...??
Non sò, di certo c'è che mi ha emozionato sfornare queste dolcezze, illudendomi di trovarmi in qualche ambiente tipico, con i mobili di legno al naturale, stoffe decorate con le tipiche fantasie... e tutto il resto!

Con questa ricetta, vorrei partecipare alla raccolta di Mamma Papera del blog Mamma Papera's blog, LIEVITAMI IL CUORE.


E vorrei partecipare anche alla bellissima raccolta della dolcissima Benedetta del blog La nuez moscada, RICORDI DI VIAGGIO


 
Ingredienti:
Per la pasta: Farina 400 gr - burro fuso 40 gr - lievito di birra 25 gr - limone 1 - vanillina 1 bustina - latte 140 ml - sale 1 pizzico - zucchero 60 gr - uova 2
Per il ripieno: Marmellata di albicocche
Per decorare: Burro fuso 40 gr - semi di papavero (di mia iniziativa ma non ho saputo resistere) - zucchero a velo q.b.

Preparazione:
Innanzitutto si mescola il latte tiepido, lo zucchero e il lievito di birra, si mescola e si fa riposare in un luogo caldo per 20' circa lasciando lievitare.
Poi si versa il composto in una ciotola dove abbiamo messo la farina, la vanillina, la scorza grattugiata del limone e il sale. Si aggiunge il burro fuso, le uova sbattute e si impasta bene. Io ho utilizzato la mia mdp e ho impostato il programma impasto+lievitazione.
Dopo la prima lievitazione, si stende la pasta, si ritagliano dei cerchi con uno spessore di circa 1 cm e un diametro di 6-8 cm.
Prendendone uno per volta, si allarga il disco con le mani, si mette al centro una cucchiaiata di marmellata, si richiude il disco cercando di sigillarlo con le dita e si mette in una teglia imburrata. Alla fine, avrete disposto tutti i dolcetti (con la chiusura verso il basso), uno accanto all'altro.
Con un il burro fuso, spennellate i dolcetti, io li ho spolverati con i semi di papavero e lasciate lievitare ancora 30'. Alla fine di questo tempo, vedrete che i dolcetti si saranno gonfiati e non ci sarà più spazio tra l'uno e l'altro.
Infornare a 180° per 30' ma a me è bastato davvero metà tempo ma si sono cotti alla perfezione: probabilmente dipende dal forno...
Dopo la cottura, sfornateli, lasciate intiepidire e poi rovesciateli su un piano. Staccateli l'uno dall'altro, metteteli in un vassoio e spolverizzateli con lo zucchero a velo. 







>>>>>>><<<<<<<





LinkWithin

Related Posts with Thumbnails