Lettori fissi

lunedì 6 ottobre 2014

CROCCHETTE DI PESCE



Nell'ultimo mese sono stata un pò stranita, hanno infatti messo a dieta i miei due bambini per evitare rischio di obesità, in questo momento siamo "solo" in sovrappeso.... 
E' stata conseguenza naturale che anche io e mio marito ci siamo ritrovati in regime di dieta, per fortuna, viste le nostre costituzioni, fa bene a entrambi.....
Dal punto di vista culinario, però, ho avuto bisogno di un pò di tempo per capire se potevo lo stesso divertirmi ai fornelli. 
Certo, i dolci sono banditi categoricamente, di qualsiasi tipo: quindi niente torte, crostate, mousse, muffins, biscotti e quant'altro.
La prima cosa che mi è venuta in mente è stata: chiudo il blog!
Poi, ho pensato: perchè? Sono arrivata dunque alla conclusione che questa è un pò una sfida, si può mangiare "goloso" anche senza zuccheri, panne, pancetta, salsiccia e fritti!!
E soprattutto, può essere soddisfacente per la sottoscritta preparare questi piatti!!
Vedremo nelle prossime settimane, intanto cominciamo con queste crocchette, naturalmente non sono fritte ma cotte al forno.... con un saporito ripieno di pesce e già tutta la mia famiglia è più convinta dei primi giorni!!!!


Per la preparazione, mi sono ispirata ad una ricetta portoghese: crocchette di baccalà.... io ho sostituito il baccalà, che non piace a mio marito, con del nasello. Quanta differenza ci sarà poi, solo lui lo sa..... ^__^

Ingredienti:
500 gr di filetti di nasello - 300 gr di patate lessate - 1 cipolla bianca - 1 o 2 uova (io ho messo un uovo intero e un tuorlo) - 2 cucchiai di prezzemolo tritato - noce moscata - farina q.b. - sale - pepe - pangrattato

Preparazione:
Ho messo in una padella antiaderente, un goccio d'olio e la cipolla tagliata molto finemente. 
Ho spezzettato il nasello e l'ho fatto scaldare e cuocere leggermente cercando di disfarlo con una forchetta. 
Otterrete così una specie di purea. 
Ho naturalmente insaporito con sale e pepe.
Nel frattempo ho lessato le patate in acqua leggermente salata, poi le ho passate.
In una ciotola, ho amalgamato le patate, il pesce (raffreddato), le uova, la noce moscata, il prezzemolo. Se necessario, aggiungete un pò di farina. Il suo uso e la quantità dipende dal grado di umidità degli altri ingredienti e dalla grandezza delle uova.
Io ne ho dovuta mettere circa 3 cucchiai.
Formare poi delle palline allungate, passatele poco poco nel pangrattato e disporle su una teglia rivestita di carta forno.
Infornare poi a 200° per circa 25-30'.
Sono favolose servite anche tiepide con dell'insalatina e/o pomodori conditi.






LinkWithin

Related Posts with Thumbnails