Lettori fissi

martedì 20 aprile 2010

GUANCIA DI VITELLO IN UMIDO CONDITA DI PREMIO!!


Eccoci ad un'altra preparazione che faccio ogni tanto... la particolarità è il "taglio" della carne, ossia la la parte del vitello, una parte molto economica e davvero gustosa. Cucinata così, vi sfido a provare, è davvero deliziosa, morbida che, come diceva una vecchissima pubblicità "si taglia con un grissino".
Se proverete, vi stupirete della morbidezza che la carne acquista, credetemi!! E' una preparazione che, col sughetto che si forma e che invita a inzupparci il pane, ci fa acquistare quasi 2 kg... specialmente se ci consumate un buono e profumato pane fatto in casa... ;-)
Cucinare un piatto così, non è davvero difficile ma occorre del tempo, perchè deve cuocere pianissimo e parecchio circa 2 ore - 2 ore e mezzo... ma alla fine una soddisfazione....

Allora io ho usato:
1 guancia di vitella - 1 carota - 2 costoline di sedano - 1 cipolla rossa - qualche cucchiaio di passata - 1/2 bicchiere di un buon vino rosso - sale e pepe.

Riducete la guancia a cubetti, fate rosolare il soffritto classico. Aggiungete la carne che in poco tempo diverrà dura, ma non preoccupatevi!! Sfumate col vino, fate ritirare e aggiungete poi la passata. Regolare di sale e pepe e aggiungere l'acqua calda. Se volete, potete aggiungere 1/2 cubetto di dado....
La carne deve essere ricorperta fino a 1/2 di liquido. A questo punto, passate il tegame sul fuoco più piccolo che avete e regolate al minimo. Lasciate cuocere per circa 2 ore - 2 ore e mezzo. Vi accorgerete che la carne diverrà supermorbidissima!!!
Questo per dimostrare che anche con tagli meno pregiati e decisamente ecomonici, si può avere un piatto davvero da re!!!!!



Intanto ringrazio Serafina del blog mamanluisa che ha offerto gentilmente questo premio e che io giro volentieri a voi tutti!!!



Vi abbraccio,
Franci

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails