Lettori fissi

lunedì 27 giugno 2011

CALAMARI RIPIENI IN UMIDO E.... OPERAZIONI DA SPIAGGIA!!


Gusto avvolgente e soprattutto piacere puro nel degustare un piatto tanto saporito quanto delicato....
Un piatto che riporta al mare anche se abitate a centinaia di chilometri dall'immensa distesa blu!
Le dosi che vi propongo sono un pò a occhio. Alla fine, l'impasto che avevo era piuttosto abbondante, ma vi consiglio di seguire le mie indicazioni, perchè il giorno dopo, ci ho condito la pasta, precisamente degli spaghettini, che sono risultati la fine del mondo.
Un sughetto denso... a volte capita che la pasta non risulti io dico: "risciacquata" perchè il condimento è troppo liquido... beh, qui, essendoci la presenza delle patate schiacciate, non si corre questo rischio, il condimento abbraccerà meravigliosamente la pasta e, se non si esagera, tirerete fuori un primo piatto davvero super ^__^ !!

Ma veniamo agli ingredienti che ho usato:
6/7 calamari medi - 3 patate non troppo grosse - 2 fette di pan carrè ammollate nel latte - aglio 2 o 3 spicchi - peperoncino - prezzemolo - vino bianco - passata di pomodoro 

Preparazione:
Si mette a lessare le patate in acqua salata e devono poi risultare molto morbide.
Ho lavato bene i calamari e ho separato le sacche dai tentacoli. I tentacoli, li ho tagliati abbastanza finemente e in una padella con l'olio, un paio di spicchi d'aglio tritati, il peperoncino e il prezzemolo anch'esso tritati, li ho fatti insaporire.
Ho sfumato con il vino bianco e poi ho aggiunto poca passata di pomodoro e ho fatto cuocere a fuoco basso per circa 1/2 ora regolando con sale e pepe (alla faccia di chi dice che bastano 10', a me se sembra gomma, il pesce così non piace: quando lo mangio i pezzetti devono quasi sciogliersi, ma forse è una questione di gusto!).
Nel frattempo, ho scolato e schiacciato le patate, le ho messe in una ciotola e ci ho aggiunto il sugo dei tentacoli, il pan carrè strizzato, ancora prezzemolo fresco e se vi piace particolarmente uno spicchino d'aglio tritato....
Alla fine, dovrete ottenere un composto come questo:



Prendere un calamaro per volta e riempirlo aiutandosi con un cucchiaino. Li chiuderete poi con uno stecchino.
Attenzione: a questo punto, con l'aiuto di uno spiedino, punzecchiate i calamari per non far gonfiare i calamari in fase di cottura e permetterne invece gli sfiati!!


Utilizzate la padella usata prima, mettere ancora un pochino di olio e adagiarci i calamari. Sfumare ancora con del vino bianco una volta rosolati da tutti i lati.
Se vi piace il sughetto per bagnare i calamari, aggiungete ancora poca passata allungata con un pochino di acqua calda e fate cuocere circa 20' con il coperchio, o comunque finchè non saranno cotti secondo vostro gradimento.




Vi lascio con queste immagini del mio bimbo alle prese con i suoi lavoretti da spiaggia.... non vedo l'ora di riammirarlo all'opera...







LinkWithin

Related Posts with Thumbnails